Taddeo ORLANDO II ed. Lo Stratega di Gaeta - SIA Sistema Italiano Autodifesa

Vai ai contenuti

Taddeo ORLANDO II ed. Lo Stratega di Gaeta

Storia
LO STRATEGA DI GAETA
nella Storia d’Italia

Taddeo Orlando e il recupero della sua memoria

(Formato 17x24, pag. 352, delle quali 56 a colore, oltre 200 fotografie e illustrazioni,
50 pagine in appendice di documenti in copia anastatica, oltre 500 persone citate nel testo).
Libreria Alges
____

<<La seconda edizione della curatissima monografia storiografica Taddeo Orlando – ha affermato il professor Pasquale Maffeo nella prefazione - giunge ai lettori e ai critici notevolmente dilatata, arricchita di nuovi documenti scovati nelle biblioteche specializzate, aggiornata, rinnovata anche nel titolo.(omissis) S’impone subito l’obbligo di precisare che Lisetti, Generale di Corpo d’Armata dell’Arma dei Carabinieri nel ruolo d’onore, decorato di Medaglia Mauriziana, non ha minimamente inteso rendere un omaggio letterario al collega Generale Orlando, Comandante dell’Arma dei Carabinieri d’Italia. L’onestà dell’etica autoriale rifulge nell’opera come un’epifania che innalza i non pochi meriti dell’Orlando perché siano riconosciuti, acquisiti, impressi nella memoria dei lettori, celebrati come bisogna in tutta la Patria italiana, e particolarmente nella città di nascita, Gaeta, che ha il dovere, sinora non compiuto, di fregiare del suo nome una strada o una piazza, erigendogli un ritratto in bronzo a mezzo busto collocato su un plinto di marmo>>.

Il volume è suddiviso in quattro parti e dodici capitoli, più un inserto fotografico a colori di 56 pagine e oltre 50 pagine di documenti in copia fotostatica. Si apre con una vasta Introduzione dell’autore che presenta personalità eccellenti nate a Gaeta: papi (Gelasio II, nato nel 1060), cardinali (Tommaso De Vio, nato nel 1469, teologo diplomatico pontificio, Generale dell’Ordine dei Domenicani), principesse come Sancia d’Aragona, nata nel 1478, Maria Giuseppina di Borbone nata nel 1744, infanta di Spagna e altre; sul versante delle arti pittori quali Giovanni Filippo Criscuolo (nato nel 1495), Scipione Pulzone (nato nel 1540), Sebastiano Conca (nato nel 1689). Per le imprese di marineria basterà citare Giovanni Caboto (nato nel 1420), navigatore della Repubblica Veneziana al servizio dei sovrani di Spagna e Inghilterra; Enrico Tonti, scopritore di territori sulle coste d’America. Tante le citazioni di personaggi rimasti nella storia di Gaeta, sino ai contemporanei mons. Luigi Di Liegro, fondatore della “Caritas diocesana” di Roma, e il musicista Umberto Scipione, destinatario di quattro nominations al Davide di Donatello. Ancor di più i militari e generali, eredi di Enrico Cosenz, richiamati alla memoria, tra i quali emerge la prestigiosa figura del Generale Taddeo Orlando, che divenne Ministro della Guerra e Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri Reali (1943-45).

<<L’intero volume – afferma Maffeo - si può felicemente paragonare a un grande concerto sinfonico eseguito da un’orchestra provveduta di tutti gli strumenti necessari: pianoforte, ottoni, violini e viole, tamburi, piatti, percussori. Gli esecutori obbediscono alla bacchetta del Direttore, alle sue chiamate col dito, con gli occhi, con un cenno del capo.

Aldo Lisetti, infine bisogna ringraziarlo, è un magistrale Direttore sul podio>>.
Il Libro e' in vendita presso la Libreria Alges di Gaeta al prezzo di euro 16

per info: segreteria@sistema-italiano-autodifesa.it



.
Torna ai contenuti