Psicologia applicata al combattimento - SIA Sistema Italiano Autodifesa

Vai ai contenuti

Menu principale:

Psicologia applicata al combattimento

Settori
RESPONSABILE DEL SETTORE:
Cap. Fabio Fedeli


Psicologia applicata allo stress e al combattimento
 
Lo stress è una risposta dell’organismo umano ad uno o più eventi che alterano l’equilibrio psicofisico.
L’organismo si adatta a cambiamenti e a sollecitazioni di cui fanno parte le emozioni, le quali sono legate allo stress. Gli effetti positivi dello stress, vengono definiti “eustress”, ovvero la ristabilizzazione dell’ equilibrio psicofisico; mentre lo stress spiacevole, dannoso viene definito “distress”, da cui si hanno  effetti disadattivi da parte dell’organismo.
Per evitare di rimanere vittime del “distress”, è importante comprendere ed accogliere le proprie emozioni che, rappresentano un ruolo determinante nella vita dell’uomo, nei suoi ricordi e nei rapporti interpersonali. Una volta riconosciute le emozioni e debitamente “incanalate” in modo corretto, si può gestire e controllare la propria emotività, per evitare il “distress” che, principalmente è causato dalla difficoltà di fronteggiare in continuazione gli eventi che si presentano nella vita quotidiana ed interpersonale.
Il comportamento corretto per superare lo stress, è quello di conoscere se stessi, riuscire a dominare il proprio corpo attraverso il controllo della mente; reagire positivamente , avere fiducia in se stessi, eliminando eventuali pensieri depressivi; la capacità di autocontrollo deve essere continuamente allenata e monitorata, in maniera da sopportare eventi e difficoltà che si presentano costantemente nella vita di ognuno.
 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu